21 cavalli a caccia del Palio

Settembre: tempo di Palio. La storica manifestazione che si ripete pressoché inalterata dal 1200 si svolgerà domenica 18 settembre e schiererà 1.200 figuranti per il corteo in costume medioevale.
Alla corsa nel catino di piazza Alfieri prenderanno parte 21 borghi, 21 cavalli al canapo che si contenderanno il drappo, opera quest’anno dell’architetto Antonio Guarene, con alle spalle una lunga carriera artistica nel mondo della satira (i drappi sono due: uno riservato al vincitore della corsa, l’altro destinato alla Collegiata di San Secondo, patrono di Asti).
Tra le iniziative collaterali merita una particolare menzione il Palio degli sbandieratori organizzato il giovedì antecedente in piazza San Secondo.

Una parata dedicata alla nobile arte della bandiera messa in scena dai gruppi rionali di sbandieratori. Primo premio, il cosiddetto “Paliotto”, drappo più piccolo rispetto a quello riservato al vincitore della corsa. Venerdì aprirà i battenti il mercatino del Palio: ogni comitato metterà in vendita originali souvenir rigorosamente confezionati con i colori di ogni borgo partecipante al Palio.
E poi, le cene propiziatorie nelle strade e nelle piazze, tra canti e balli, in attesa del grande evento.
Difficile descrivere la frenesia che sta invadendo la città per l’ingaggio di fantini e cavalli. Lo scorso anno vinse il rione Tanaro con un grande fantino, Gianluca Fais, detto Vittorio, sul cavallo Rocco.

Ma i pretendenti alla vittoria sono molti; meritano un menzione Maurizio Farnetani, che difenderà i colori di Canelli, e Andrea Coghe, figlio di Massimo, che corre per Don Bosco. Farnetani, detto Bucefalo, ha 53 anni e lo si può considerare una leggenda; ha inanellato al Palio di Asti sette vittorie, di cui tre consecutive. Per lui quello del 2011 sarà l’ultimo Palio: vuole vincere per chiudere in bellezza e dimostrare di essere ancora all’altezza della situazione. Il Palio andrà in onda sulla Rai e su Grp, che trasmetterà in diretta dalle 14 di domenica fino al termine della gara. Anche nei giorni precedenti Grp assicura servizi sui momenti più interessanti delle iniziative collaterali in una striscia quotidiana, “Aspettando il Palio”, con inizio alle 19.30.

Banner Gazzetta d'Alba