2013 Alba città europea dello sport

Con un anno di anticipo sui tempi previsti (la candidatura inizialmente era per il 2014) Alba ha ottenuto per il 2013 la qualifica di “Città europea dello sport”. La conferma è arrivata la scorsa settimana dai vertici dell’Aces (Associazione capitale europea dello sport), organismo con sede a Bruxelles che ogni anno assegna il riconoscimento di “Capitale europea dello sport” ai centri oltre i 500 mila abitanti e quello di “Città europea dello sport” a quelli oltre i 25 mila.

La candidatura albese era stata presentata nell’ottobre scorso, quando nella nostra città arrivò la Commissione di valutazione dell’Aces, guidata dal presidente Gianfranco Lupatelli. A sostenere la candidatura di Alba era intervenuto anche il vicepresidente della Figc Demetrio Albertini, ex calciatore del Milan e della Nazionale.

Inizialmente Alba puntava sul 2014; poi, la candidatura è stata anticipata di un anno. «È una grande soddisfazione per la città e l’Amministrazione. Si tratta di un riconoscimento alla vivacità e al dinamismo di Alba in ambito sportivo, con la presenza di oltre 70 società e l’organizzazione di numerosi eventi di alto livello», ha commentato l’assessore allo sport Olindo Cervella, sottolineando il peso avuto dai numerosi avvenimenti sportivi che hanno animato Alba nel 2011 (Giro d’Italia, Tour de l’Avenir, Olimpiadi della città gemelle, Giro d’Italia di hand-bike) nella valutazione da parte dell’Aces.

L’ufficializzazione del riconoscimento, con la consegna della bandiera di “Città europea dello sport” al sindaco Maurizio Marello e all’assessore Cervella (nella foto), avverrà il 28 febbraio a Torino; nella stessa occasione il capoluogo piemontese otterrà la qualifica di “Capitale europea dello sport” per il 2014.

Anche se si tratta di un riconoscimento sostanzialmente onorifico (tipo “bandiera blu” per le località di mare o “bandiera arancione” per quelle di collina), Cervella auspica che essere “Città europea dello sport” possa portare vantaggi più concreti per Alba. «Speriamo che ci possa facilitare nell’accesso a finanziamenti europei in ambito sportivo », afferma l’Assessore, annunciando per il 2013 l’organizzazione di alcune iniziative in città «per onorare il riconoscimento».

Corrado Olocco

Banner Gazzetta d'Alba