Avis: nel 2011 i donatori attivi sono stati il 9% in più

Avis di Bra: successi e anniversariDomenica 19 febbraio si terrà il consueto raduno degli iscritti all’Avis di Bra.

Un appuntamento molto sentito da tutti i donatori, che si troveranno insieme non solo per salutare l’apertura di un anno speciale, visto che proprio nel 2012 ricorre il 65° anniversario di fondazione del Gruppo braidese, ma soprattutto per ribadire ancora una volta l’inestimabile valore del gesto di donare.

Quest’anno, poi, l’Avis di Bra ha un motivo in più per festeggiare: nel 2011, infatti, il numero di coloro che si sono presentati a donare il sangue è stato 162, il 9% in più rispetto all’anno precedente. «Un risultato», commenta il presidente dell’Avis Armando Verrua, «che probabilmente si deve in buona parte ai tanti interventi effettuati dal Gruppo giovani nelle scuole superiori braidesi».

Il numero delle donazioni complessive è rimasto comunque pressoché costante, passando da 2.643 a 2.634.

L’appuntamento, a cui sono invitati tutti i donatori, è per le 10 presso il santuario della Madonna dei fiori, dove alle 10.30 verrà celebrata la Messa con la benedizione degli attestati e delle medaglie.

Alle 12.30 si terrà l’assemblea annuale e le premiazioni presso il ristorante La cascata di Verduno, seguite dal pranzo sociale alle 13. Il pasto verrà offerto a tutti i premiati, a coloro che hanno effettuato almeno due donazioni nel 2011, a tutte le prime donazioni, a coloro che hanno effettuato più di 100 donazioni e ai bambini di età inferiore a 4 anni. Come di consueto, i partecipanti al convivio dovranno effettuare la prenotazione presso la sede Avis o tramite i referenti dei gruppi locali.

Nel corso della giornata si svolgerà anche la consueta “scatolata avisina”, i cui proventi verranno devoluti all’Atletica Avis Bra gas.

Di seguito l’elenco di coloro che verranno premiati per aver raggiunto un elevato numero di donazioni.

Distintivo in oro e rubino (75 donazioni): Adele Boffa, Biagio Brizio, Alberto Bruno, Angelo Ippolito, Sergio Panero, Roberto Racca.

Distintivo in oro e smeraldo (100 donazioni): Mariella Palladino, Raimondo Testa. Stella d’oro (108 donazioni): Toribio Maio. Goccia d’oro (124 donazioni): Anna Messa e Armando Verrua.

Una targa di fine attività verrà invece donata a Salvatore Belardo, Aldo Costa, Teresa Fisanotti, Salvatore Forestieri, Lorenzo Goitre, Giovanni Battista Gotta, Marialuisa Mellano, Pietro Panero, Stefano Patrito, Angiolina Rinero, Ada Sarotto, Caterina Testa, Pierluigi Valfrè e Francesco Zuccarello.

Roberto Buffa

Banner Gazzetta d'Alba