Corino nei magnifici sei

roberto-corino
Roberto Corino alla battuta

PALLAPUGNO Anche la Subalcuneo di Roberto Corino ha staccato il biglietto per il girone A della seconda fase. Il punto della qualificazione matematica è arrivato sabato contro la Monferrina di Levratto, sconfitta allo sferisterio di piazza Martiri con il punteggio di 11-5. Corino e soci hanno chiuso la prima parte di gara su un rassicurante 8-2 e nella ripresa hanno conquistato la vittoria senza rischi.

roberto-corino
Roberto Corino alla battuta

Per gli altri tre posti liberi nel girone più nobile, la lotta è serrata. Chi sta meglio è Oscar Giribaldi, che non dovrebbe avere problemi a conquistare i punti della sicurezza, mentre Galliano, che lo affianca in classifica, sarà costretto a un mese di stop per una microfrattura al pugno e potrebbe correre qualche rischio in più. La scorsa settimana, la Virtus Langhe, con Dalmasso battitore al posto di Galliano, non ha potuto evitare le sconfitte in casa contro Campagno (11-2) e a Imperia contro Orizio (11-3). In Liguria, i locali sono partiti molto bene (5-0) e al riposo conducevano per 8-2.

La giornata ha “accorciato” molto la classifica, che ora vede quattro squadre al settimo posto, a una sola lunghezza da Danna, che occupa la sesta piazza e che sarà costretto a guardarsi alle spalle per evitare brutte sorprese. La scorsa settimana il quattro volte tricolore si è arreso per 11-3 contro il capolista Campagno. La partita di Canale è stata combattuta solo nelle fasi iniziali, con Danna avanti 2-1 e 3-2. Poi, i campioni d’Italia hanno cambiato marcia e si sono imposti senza concedere nulla ai rivali.

La scorsa settimana è stata anche quella dei rientri dopo gli infortuni per Raviola e Marcarino. Il monregalese è tornato in campo superando per 11-7 Dutto a San Biagio. Il primo tempo ha visto i padroni di casa controllare agevolmente la situazione (3-0, 4-1, 6-2, 8-2), ma dopo l’intervallo Dutto ha reagito (9-5, 10-6) riuscendo a rendere meno pesante il passivo.
Domenica, a Santo Stefano Belbo, contro la Don Dagnino di Giordano, è tornato in campo Marcarino dopo una lunga assenza, ma era ancora fermo al palo Dotta. La Augusto Manzo ha quindi schierato Alossa spalla e il giovane Bo al muro. Dopo un buon avvio di Marcarino (2-0), i liguri hanno infilato quattro giochi consecutivi (4-2) e hanno conservato il vantaggio fino al riposo (5-3, 6-4). Nella ripresa, Giordano e soci hanno allungato (9-5, 10-6) finendo per imporsi per 11-7.

Corrado Olocco

I risultati e le classifiche dei campionati di pallapugno

Banner Gazzetta d'Alba