ALESSIA, la Bela trifolera

CONCORSO La Bela trifolera ha la cresta. Accolta tra lo stupore del pubblico, che ha preceduto per qualche secondo uno scrosciante applauso, l’elezione della più bella ragazza delle Langhe marca una netta linea di confine con le scorse edizioni: Alessia Viberti, classe ’94, un sorriso spensierato sotto un biondo taglio sbarazzino, è la rivelazione di quest’anno. Nipote del trifolao di Roddi Cichin, Alessia frequenta il liceo linguistico Leonardo da Vinci.

Accanto a lei sul podio due bellezze più tradizionali: Arianna Viale, 16 anni, di Boves, eletta Miss Eleganza, e Giulia Colonna, 18 anni, di Montaldo Roero, che si è aggiudicata la fascia di Miss Sorriso. «Non pensavo alla vittoria», ha commentato a caldo la vincitrice, «mi sono iscritta per gioco, nella consapevolezza di non incarnare né il look né la fisicità delle concorrenti al titolo di Miss».

Un cambio di direzione forse dovuto alla scelta dei giudici, quest’anno tutte donne. Presidentessa della giuria l’assessore alla cultura albese Paola Farinetti, affiancata da Valentina Montisci e Barbara Giorio dell’Ente Fiera internazionale del tartufo bianco d’Alba, l’esperta di enogastronomia Mariuccia Assola, l’estetista e ragazza immagine Daniela Bonifacio, la fotografa Silvia Muratore e la giornalista di Gazzetta Chiara Cavalleris. La serata di sabato 15, che ha visto la 46ª edizione del concorso nel cortile della Maddalena, è stata un successo: la conduzione di Paola Alessandria e Wendy Montaldo, a fianco di Paolo Roseo, non ha lasciato spazio a tempi morti e imprevisti, mentre il numeroso pubblico ha accolto con entusiasmo gli sketch degli Emo, che hanno iniziato la loro carriera proprio durante una serata organizzata dalla Devil entertainment, agenzia organizzatrice della Bela trifolera. L’intera serata sarà trasmessa su Telecupole, giovedì 20 settembre, alle 21.

Banner Gazzetta d'Alba