La luce è: energia, calore, amore, sicurezza

Io sono curioso, osservo con attenzione tutto quello che vedo, desidero conferma a quello che dico.

Sul fattore “luce” cerco indizi per confermare i miei pensieri. Dal confronto con realtà evidenti traggo il credo che mi conferisce risolutezza di pronunciamento. La luce è: energia, calore, amore, sicurezza. Questa è la sequela che genera la vita, l’alimenta, la fa crescere, la protegge, la migliora, la matura, la giustifica e la fortifica. Se riesco, con valide osservazioni a confermare il valore “luce”, ho fatto un servizio alla luce che reclama la vera vita.

Voglio osservare la bellezza della natura rappresentata dai fiori… Se ci sono le tenebre li vedo rannicchiati, in difesa. Ma, allorquando arriva la luce in progressiva intensità, li rivedo riprendere vita. Essi vogliono dimostrare di essere a loro agio; aprono al cielo gli occhioni variopinti e con il loro profumo, riconoscenti, incensano il creatore.

Il comportamento delle piante sta pure a indicare il benessere che torna loro dalla luce; anche se le radici attingono da buio, le piante si ergono in risolutezza verso la fonte di luce e calore con un’esplosione di fotosintesi perché la luce è energia che da amore di vera vita.

Traggo conferma alla validità dei miei pensieri e mi incoraggia osservare un bimbo che innocente gioisce alla vita, esprime sicurezza per effetto di quella luce di amore che la mamma irradia su di lui e lui, con gioia, ne percepisce i benefici. L’innocenza di un bambino nel comportamento è l’indizio nobile di verità circa la felicità che offre l’energia della luce.

La luce è solidale con i viventi. Essa fornisce calore, crea un ambiente di vita di primissimo ordine, effonde amore con l’energia di cui dispone, favorisce sviluppo e crescita, scaccia le tenebre, assicura pace nella trasparenza per una vita assecondata da gioia piena; è una vita da paradiso.

Io voglio indicare questa strada giusta da percorrere. Percepisco l’energia benefica che la luce emana: mi rilassa, favorisce il respiro, crea attorno a me un’atmosfera che dà pace perché allenta le tensioni interiori. In sintesi: la luce è vita, favorisce la vita.

Io sono convinto che in ognuno che in ognuno di noi brilla il sole. Quel sole è un raggio di luce che Dio ci ha regalato per scacciare le tenebre, riscaldare il nostro coraggio, illuminarci la strada giusta da percorrere per onorare la vera vita e coronarla nel successo.

Lo Spirito di Dio, Re della luce, ci ha elargiti di un raggio della sua luce che è la massima espressione di amore verso ognuno di noi. Noi lo riconosciamo, con adeguato comportamento vogliamo offrire riconoscenza, onore, gloria e costanza di intenti. È incontestabile: il creato proviene da quella formidabile energia che è luce, calore, amore. A noi umani è stato concesso, per deferenza di amore, un dono: la coscienza, al fine di saper discernere la luce dalle tenebre con intelligenza di ragione.

A questo punto non capisco la miopia di quelle persone che, poco ragionevoli, prese e frodate del benessere immediato, operano per le tenebre dell’anticristo precludendo il futuro alla vita. Essi non considerano o non vogliono non fa comodo capire che il loro iter si concluderà in annullamento.

Il guaio maggiore è provocato dallo spregiudicato egoismo di queste persone che agiscono nel ristretto ambito terreno. Esse sottraggono ad altri il necessario per la vita materiale, frenano lo sviluppo e fanno soffrire tanto.

Hanno ricevuto la luce come gli altri e la spengono nelle tenebre. Loro non considerano e non sono capaci di stima per “se stessi” ma permettono il predominio dell’“Io”; perciò niente amore, niente calore, niente solidarietà: hanno scelto l’agire dell’anticristo.

Battista Einaudi

Banner Gazzetta d'Alba