Concessione del dono dell’Indulgenza plenaria per l’Anno della fede

La Penitenzieria apostolica comunica che l’Indulgenza plenaria è concessa, in occasione di particolari esercizi di pietà, ai fedeli pentiti, confessati e comunicati, che pregano secondo le intenzioni del Papa. In occasione di: partecipazione a tre momenti di predicazione alle Sacre Missioni o tre lezioni sui documenti del Concilio o sul Catechismo; pellegrinaggio a una basilica papale, a una catacomba cristiana, alla cattedrale o un luogo sacro designato dall’Ordinario diocesano; una Celebrazione eucaristica o liturgia delle ore in giorni stabiliti dal Vescovo; visita a un battistero (possibilmente del proprio battesimo) e rinnovo delle promesse battesimali. A chi non può partecipare ,ma assiste a trasmissioni di funzioni presiedute dal Papa o dai vescovi, è concesso il dono dell’Indulgenza, alle solite condizioni. I vescovi diocesani possono dare ulteriori indicazioni per la Chiesa locale. Con la finalità che «i fedeli siano stimolati alla conoscenza e all’amore della dottrina della Chiesa e ne ottengano più abbondanti frutti spirituali».

g.c.  

Banner Gazzetta d'Alba