Antonio Ricci e Carlin Petrini hanno premiato trifolao e tabui

CANALE Domenica 20 gennaio una quarantina di cani e trifolao hanno partecipato al terzo raduno regionale a loro dedicato, nell’ambito della manifestazione Tartufo Bianco d’Alba Rocche del Roero, promossa dall’Enoteca regionale del Roero, a Canale.

Dopo la sfilata d’onore dei trifolao e dei loro amici a quattro zampe, il parroco don Gianni Tarable ha benedetto il loro protettore Sant’Antonio Abate.

A consegnare la gualdrappa alla matriarca dei cani da tartufo (Zara, 11 anni, di Antonio Colombano di Canale) è stato Antonio Ricci, insieme a Carlìn Petrini, a Paolo Pejrone, al direttore de La Stampa Mario Calabresi e ad Oscar Farinetti.

Petrini, durante la “predica” ai trifolao, ha sottolineato l’importanza di una tracciabilità del tartufo poiché, ha detto: «La tutela del territorio passa attraverso la protezione dei suoi prodotti. Ciò offre maggiori garanzie sia per i trifolao sia per i tartufi ».

I cercatori del pregiato Tuber magnatum Pico hanno poi ricevuto in omaggio il foucol disegnato dal pittore Salvo.

Riconoscimenti sono andati al cercatore più anziano, Mario Ferrante di Gallareto, alla cercatrice più giovane, Greta Aimasso, (del 2002) di Diano, al cane più giovane, Zara di sei mesi e al suo padrone Guido Grattapaglia da Marreto, ex equo con la cagnolina Ada di Agostino Sandri di Roddi.

La manifestazione era stata preceduta, martedì 15 gennaio, dalla consegna di  omaggi ai ristoratori che hanno fatto del tartufo la loro bandiera. I premi alla carriera sono stati assegnati a  Gian Bovio, per 40 anni gestore del Belvedere di La Morra,e a Giorgio Rocca del ristorante Il giardino da Felicìn di Monforte, ora gestito dal figlio Felice.

Altri  premi sono andati ai “ristoranti del tartufo”: Da Bardon del Belbo (San Marzano Oliveto), Il Grappolo (Alessandria), La Coccinella (Serravalle Langhe), La Speranza (Farigliano), San Quintino resort (Busca), Ostu di Djun (Castagnito), Vintage 1997 (Torino).

e.c.

[nggallery id=86 images=9]

Banner Gazzetta d'Alba