Oggi martedì 2 aprile i funerali di don Ezio Pasquero, parroco emerito di Santa Vittoria

È tornato al Signore all’età di 83 anni il parroco emerito di Santa Vittoria, don Ezio Pasquero, sabato 30 aprile, la vigilia della Pasqua, alle ore 23.30. La morte è avvenuta nell’ospedale di Bra, dove era ricoverato in gravi condizioni da una decina di giorni. Due giorni dopo, lunedì 1 aprile, alle  11, è mancata anche la sorella Erminia, di 85 anni, anch’essa ricoverata all’ospedale di Bra, in gravi condizioni di salute.

Don Ezio era nato a Vezza il 13 ottobre 1929, fu ordinato sacerdote il 28 settembre 1952, all’inizio del suo ministero fu viceparroco a Santa Vittoria, con don Domenico Marolo. Poi, dal 1967 al 1985 fu parroco della parrocchia di San Siro a Loazzolo, e nel 1985 rientrò a Santa Vittoria come parroco della parrocchia di Maria Vergine Assunta, che ha condotto fino al 2008, avendo accettato il prolungamento dell’incarico da parte del Vescovo emerito di Alba, Sebastiano Dho. Poi per ragioni di salute fu costretto a chiedere il riposo.  

È stato fecondo autore di spiritualità ed ha lasciato buoni ricordi per il suo stile sobrio, discreto, schivo. La salute ha condizionato i suoi ultimi anni, tuttavia è rimasto come sempre nella casa parrocchiale,  con la sorella Erminia, ed era presente in parrocchia con modesti incarichi. Sembra che il Signore non abbia voluto separare fratello e sorella, chiamandoli al Suo cospetto nello stesso momento. Vogliamo ricordare don Ezio con le parole che pronuncò il 7 ottobre, durante la Messa del suo sessantesimo anno di sacerdozio: “Chiedo scusa se qualche volta ho avuto segni o parole negative verso qualcuno e prometto che continuerò a dare alla parrocchia il mio piccolo contributo, finché potrò”.

Oggi, martedì 2 aprile,  il Vescovo di Alba, monsignor Giacomo Lanzetti celebrerà il rito funebre, assistito da parroci della Vicaria del Roero.

Banner Gazzetta d'Alba