Bra inimitabile: è lotta alla contraffazione

COMMERCIO La tipica salsiccia di Bra, l’omonimo formaggio, il pane del consorzio e le verdure degli orti. Sono queste le specificità che la città della Zizzola intende difendere da eventuali imitazioni. E d’ora in avanti lo potrà fare, avendo attivato il progetto “Bra inimitabile”, promosso e finanziato dal Ministero dello sviluppo economico e dall’Anci (Associazione nazionale dei Comuni italiani).

L’assessore alla Polizia locale Biagio Conterno, presentando l’iniziativa, ha detto: «Il progetto “Bra inimitabile” è risultato uno dei più apprezzati a livello nazionale nell’ambito del piano di azioni territoriali di contrasto alla contraffazione. Per questo il Comune si impegnerà, nei prossimi mesi, in una serie di iniziative di lotta alla contraffazione, grazie a un contributo di 40 mila euro ottenuto dall’iniziativa congiunta tra Anci e Ministero dello sviluppo economico, che vuole coinvolgere le amministrazioni civiche in una battaglia che è anche di tutela della sicurezza e della legalità».

L’avvio del progetto è previsto nella mattinata di giovedì, con il primo di una serie di incontri di formazione per gli agenti della Polizia locale, che si occuperanno della realizzazione pratica delle azioni. Spiega il comandante Mauro Taba: «Il corso di formazione sarà aperto dal comandante provinciale della Guardia di Finanza, colonnello Francesco de Angelis; poi seguiranno alcuni interventi degli uomini del Nucleo di prossimità della Polizia municipale di Torino, dell’Ascom, di Unioncamere e delle associazioni dei consumatori».

Aggiunge l’assessore Conterno: «L’aver vinto questo bando, superando Comuni più blasonati del nostro, è stata una soddisfazione. Il Comune integra con il 20% delle risorse, in ore-lavoro, senza aggravi per le nostre casse. I nostri agenti della Polizia locale si faranno carico di verificare che non ci siano contraffazioni dei generi della nostra enogastronomia, ma neanche nei settori dell’abbigliamento, della tecnologia, dei giocattoli e della cultura».

I civich saranno – oltre che formati – anche dotati di strumenti adeguati per effettuare questi controlli sia nei mercati sia nei negozi. Conclude il funzionario dell’Urp Raffaele Grillo: «Il tema della lotta alla contraffazione, nell’ambito della produzione del formaggio, sarà oggetto di un convegno nell’edizione settembrina di Cheese».

v.m.

Banner Gazzetta d'Alba