Fontanafredda guarda all’Oriente: siglato un accordo con un’importante società cinese

SERRALUNGA. Un nuovo importante accordo di partnership commerciale per il mercato cinese è stato siglato tra Fontanafredda, storica azienda vinicola con sede a Serralunga d’Alba, e Nam Kwong, colosso cinese con sede a Macao.

Nam Kwong è una delle 117 grandi società centrali di proprietà dello Stato cinese e opera attraverso dodici consociate in diversi settori industriali, commerciali e di servizi, che vanno dalla gestione di hotel di lusso, di department stores e di numerose attività turistiche, fino alla commercializzazione di beni di consumo, passando per la logistica, i trasporti, la chimica, la farmaceutica e i prodotti petroliferi. Fondato nel 1949,  il gruppo cinese intrattiene – attraverso il suo network di aziende satelliti – rapporti commerciali consolidati negli Stati Uniti d’America, in Europa, in Russia e in tutto il sud-est asiatico, sviluppando un fatturato pari a circa un miliardo di euro.

Fontanafredda è una delle realtà produttive più prestigiose nella zona del Barolo. Fondata nel 1878 dal conte Emanuele Guerrieri, figlio di Vittorio Emanuele II, primo Re d’Italia, e della Contessa Rosa di Mirafiore, l’azienda mantiene intatte le testimonianze e le tradizioni del nobile passato, ma allo stesso tempo interpreta la propria vocazione all’eccellenza con la capacità di innovazione e la presenza sui mercati esteri. Con oltre 122 ettari di vigneti, Fontanafredda ha registrato nel 2012 un fatturato di oltre 40 milioni di euro, con una presenza internazionale in oltre 70 mercati in tutto il mondo.

L’enogastronomia – in particolare quella “Made in Italy” – rappresenta uno dei settori sui quali Nam Kwong intende concentrare maggiormente i propri investimenti, destinando risorse rilevanti nell’importazione, commercializzazione e promozione in Cina di eccellenze agroalimentari e, in particolare, del vino di qualità. E proprio nell’ambito di questo progetto che si inserisce la partnership appena avviata con Fontanafredda e che avrà nel Barolo il vino strategico, sia per immagine che per valore,  per conquistare quei consumatori cinesi più esigenti e per i quali il vino è un vero e proprio status-symbol.

Alla firma dell’accordo hanno preso parte i vertici di Nam Know con il presidente Duan Hongyi e il direttore generale Wu Qi Ping, unitamente a quelli di Fontanafredda, l’amministratore delegato Andrea Macchione e il direttore commerciale Roberto Bruno. La collaborazione tra Fontanafredda e Nam Kwong, oltre allo sviluppo di una capillare rete di distribuzione di tutti i vini e gli spumanti a Doc e a Docg che compongono la gamma aziendale, prevede anche l’apertura di punti vendita e di mescita “monomarca” nelle più importanti città della Cina. I primi ad essere inaugurati saranno un wine-bar, che fungerà anche da showroom, negli uffici centrali di Nam Kwon, a Shanghai, e un’enoteca nella piazza centrale di Macao.

Banner Gazzetta d'Alba