Alberto, Raffaele e lo skate

Il nuovo Skate park all’H Zone, in piazza Beausoleil, sarà inaugurato sabato 18 maggio. Alberto Crosetti e Raffaele Pola sono i due giovani che hanno progettato la struttura.

Dalla passione per lo skate alla realizzazione dello Skate park di Alba. Alberto, che cosa vi ha motivati?

«Lo skateboard è stato amore a prima vista, un colpo di fulmine che dura da anni. Lo Skate park al Parco Tanaro era in pessime condizioni, abbiamo sentito il bisogno di dare una svolta. Il nostro obiettivo è creare un punto di incontro, un luogo in cui condividere una passione, divertirsi ed esibirsi».

Raffaele, chi vi ha sostenuti?

 «La realizzazione dello Skate park è stata possibile grazie all’aiuto di numerose persone, primi fra tutti i genitori dei ragazzi appassionati di questa disciplina, che hanno condiviso con me e Alberto il desiderio di realizzare un impianto professionale. Ci siamo avvalsi della collaborazione dell’Informagiovani, attraverso i laboratori proposti nelle scuole; fondamentale è stato il contributo dell’Amministrazione comunale e della Regione. Nel nostro percorso abbiamo incontrato numerose difficoltà, ma solo perseverando abbiamo ottenuto i risultati sperati».

Alberto, che cosa ti aspetti dallo Skate park di Alba?

«Io, Raffaele e credo tutti gli appassionati di skate speriamo che diventi un vivaio di ragazzi che possono esprimere il proprio talento divertendosi. Vogliamo poter trasmettere e diffondere ciò che lo skateboarding rappresenta: divertimento, creatività e aggregazione».

Ragazzi, quali progetti avete in cantiere per il futuro?

«Stiamo collaborando con l’associazione Espressione Hip Hop per organizzare dei laboratori aperti a tutti per avvicinare i ragazzi alla disciplina dello skateboard. E ci piacerebbe poter ampliare lo Skate park completando il progetto e inserire l’impianto di Alba tra le tappe del circuito nazionale di skate per il campionato italiano».

Manuela Anfosso

Banner Gazzetta d'Alba