Il filmato su Facebook fa scoprire il vandalo dell’autobus

ALBA C’è chi usa i social network per contattare amici distanti e chi per vantarsi delle bravate, postando filmati  degli atti vandalici commessi. È il caso di un sedicenne di Costigliole d’Asti, che frequenta un istituto tecnico albese, che ha inserito sul suo profilo Facebook i filmati che lo ritraevano mentre tagliava con un coltello i sedili di un bus della linea Torino-Canale- Alba.

A lui i Carabinieri erano arrivati grazie alle testimonianze di conducenti e altri viaggiatori, raccolte nel tentativo di risalire all’autore di diversi atti vandalici perpetrati ai danni degli autobus. In caserma il ragazzo ha ammesso le proprie responsabilità, inchiodato anche dalle immagini che egli stesso aveva pubblicato.

Ma la linea Canale -Alba non è stata l’unica presa di mira da atti di vandalismo. A un altro autobus, parcheggiato nel terminal bus albese, erano stati rotti quattro finestrini a colpi di sasso. In questo caso, per risalire al responsabile, un tunisino diciassettenne di Bra, che frequenta una scuola professionale ad Alba, sono state determinanti le testimonianze di alcuni ragazzi che avevano assistito al fatto.

I due studenti sono stati denunciati dai Carabinieri al Tribunale per i minori di Torino per il reato di danneggiamento aggravato.

Banner Gazzetta d'Alba