Invito alla Fiera della ciliegia

DOGLIANI Appena il tempo di riprendere il fiato dall’impegnativo tour de force del festival della tv che Dogliani già ritorna a fare festa. Sarà un balzo dalla modernità alla tradizione, con una delle rassegne più antiche, la Fiera della ciliegia, citata nei documenti comunali fin dal 1800.

Come la Fiera dei Santi, ultimo grande appuntamento mercatale per la gente di Langa, segnava il passaggio alla stagione invernale, così la Fiera della ciliegia ha sempre rappresentato il saluto alla primavera, dedicata com’è al frutto simbolo della rinascita della natura. Col passare del tempo si è poi delineata come rassegna dedicata in particolare all’artigianato artistico di eccellenza della regione Piemonte, attirando espositori selezionati e visitatori sempre più numerosi: da due anni ha la qualifica di fiera regionale. La manifestazione è stata riscoperta da quindici anni a questa parte in sinergia tra l’Ufficio commercio del Comune di Dogliani e l’ufficio di zona della Confartigianato.

L’appuntamento per il 2013 è domenica 26 maggio: come di consueto la parte alta del paese, borgo Castello, ospiterà Manufatti d’autore, ovvero il meglio della produzione artigianale delle Langhe: le viuzze e i cortili medievali si trasformeranno in un laboratorio a cielo aperto, accogliendo opere e manufatti di artigiani locali che mantengono in vita antiche tradizioni (falegnami e vasai, vetrai e pittori, passando per produttori di biscotteria e dolci tipici, confetture biologiche, miele, burro, formaggi e salumi locali).

In particolare, il cortile del castello dei Perno di Caldera ospiterà alcuni maestri artigiani al lavoro, che proporranno ai visitatori l’arte del vetro, della ceramica e della terracotta. Interessante sarà anche la presenza di aziende che promuovono l’utilizzo di energie alternative. Il ristorante Il verso del ghiottone, affacciato su un antico vicolo del ricetto medievale, proporrà per tutto il giorno (sia a pranzo che a cena) piatti a base di ciliegia (prenotazioni al numero 017374.20.74).

La parte bassa del paese, il Borgo, ospiterà la rassegna commerciale, con bancarelle di ambulanti d’ogni genere, mentre l’Ala di piazza Confraternita sarà riservata ai produttori agricoli. A fare da armonioso collegamento e da invito al passeggio, negli angoli panoramici del percorso pedonale che collega parte alta e parte bassa della città, saranno allestiti angoli di degustazione a tema con ciliegie e derivati (marmellate, succhi, dolci). In piazza Battisti sarà allestito l’angolo dei sapori locali, un’area di degustazione con i prodotti del mercato dei contadini delle Langhe, i ravioli della cucina delle Langhe e la tagliata alla piastra con carni di razza piemontese garantite dal marchio CoalviBovinlanga, il tutto annaffiato dal vino Dogliani della Bottega del vino.

Per tutta la giornata sarà a disposizione un servizio gratuito di navetta, che collegherà Borgo e Castello.

Miranda Ciravegna

 Favole illustrate e auto d’epoca

La fiera, come d’abitudine, porterà con sé anche altri appuntamenti collaterali. Dal 25 maggio fino alla fine di giugno, il museo storicoarcheologico Gabetti di Dogliani ospiterà le opere di Marcello Peola, dedicate all’illustrazione delle favole di La Fontaine. La mostra resterà aperta fino al 30 giugno con il seguente orario: martedì 912; sabato 1518; domenica 912 e 1518. L’iniziativa è organizzata dall’associazione Amici del museo; per informazioni : 0173-70.210.

La domenica della fiera, dalle 10.30, in piazza Einaudi si terrà un raduno di auto d’epoca organizzato da Berbotto auto, mentre presso il cortile dell’azienda vitivinicola Enrico Rolfo si terrà la mostra di trattori d’epoca, giunta alla decima edizione e accompagnata da una passeggiata nella campagna doglianese (per informazioni: 0173-70.245).

m.c.

Banner Gazzetta d'Alba