Canale: Enoteca in pareggio

Il portentoso Sal di Canale: Luciano Bertello ne spiega le virtù

CANALE Nonostante le difficoltà del momento si è chiuso in sostanziale pareggio, con un piccolo utile di circa 312 euro, i l bilancio dell’Enoteca regionale del Roero, con sede a Canale. È stato approvato venerdì 28 giugno, all’unanimità dei soci presenti, che hanno potuto constatare l’azzeramento dei contributi regionali.

«Solo grazie alla collaborazione con i soci è stato possibile rimediare a questa difficoltà», commenta il presidente dell’enoteca, Luciano Bertello. «Siamo riusciti a mantenere l’attività ordinaria e a consolidare l’attività promozionale a un livello qualitativo di eccellenza. L’attività promozionale annuale è stata pareggiata con fonti di introiti corrispondenti a 78.000 euro che non hanno pesato sulle voci di entrata ordinaria, ma sono state coperte grazie alla partecipazione delle aziende vitivinicole associate », prosegue Bertello.

«Nonostante le difficoltà siamo soddisfatti perché abbiamo visto attorno all’enoteca un territorio coeso. Abbiamo sostanzialmente svolto tutto il programma consolidatosi in questi anni attorno ad alcuni cardini stagionali: l’invernale raduno dei trifolao e dei cani da tartufo, il tartufo di Sant’Andrea al Gabibbo, il primaverile ’T ses pròpi n’Arneis, l’estiva La luna e i falò; gli Omaggi al paesaggio agrario e al paesaggio della tavola si sono confermati i fiori all’occhiello della nostra attività. Siamo consapevoli che, per il futuro, sarà necessario un supporto ancora più robusto sotto il profilo del sostegno finanziario dell’enoteca e l’apposita commissione, composta dal Cda dell’enoteca e dai sindaci di Canale, Castagnito, Montà, Priocca e Pocapaglia, valuterà le proposte migliorative emerse dai soci», aggiunge Bertello.

«È stato un esercizio faticosissimo; il pareggio è stato possibile grazie alla stretta collaborazione con i Comuni soci e al concorso sostanziale dei produttori vitivinicoli associati e di qualche generoso sponsor, in primis l’Egea che ha elargito un contributo di 10.000 euro, e la fondazione Cassa di risparmio di Cuneo che ha contribuito per le attività promozionali», conclude il Presidente dell’enoteca. «Ci riuniremo da martedì 2 luglio per esaminare il preventivo che porteremo all’approvazione entro il 20 luglio», spiega il sindaco di Priocca, Marco Perosino. «Bisognerà sicuramente risparmiare; a malincuore dovremo esaminare il discorso del personale, i contratti in essere e i rapporti con i produttori».

Elena Chiavero

Banner Gazzetta d'Alba