A Canove sono tutti più vicini

GOVONE Più vicini, più amici. Così si sentono gli abitanti di Canove, che sabato 27 luglio si sono dati appuntamento alla quarta edizione della “Cena dei vicini”. Da quando, nel 2009 Claudio Alessandria, Giorgio Azzalin, Roberto Cantamessa e Giuliano Murialdo hanno promosso l’idea, i partecipanti alla cena all’aperto sono stati sempre di più. Quest’anno, in via De Gasperi, erano 240.
Tra gli ospiti, una delegazione di argentini dalle origini govonesi, il parroco, il sindaco, il vicesindaco e il maresciallo al comando della Stazione govonese dei Carabinieri, oltre agli sponsor che, generosamente, hanno contribuito alla buona riuscita dell’iniziativa.
«È bello che esista un’occasione come questa, per stringere o riallacciare relazioni di buon vicinato e facilitare l’integrazione dei “nuovi” vicini», ha apprezzato una persona che da poco è entrata a far parte della comunità canovese, mentre gli organizzatori davano appuntamento all’anno prossimo, preannunciando sorprese.

v.p.

[nggallery id=165]

Banner Gazzetta d'Alba