Cherasco: una lapide al primo bersagliere

CHERASCO. «Al concittadino, colonnello Giuseppe Silvestro Vayra, 1813-1882, che primo indossò la divisa del Corpo dei Bersaglieri, contribuendo valorosamente al Risorgimento d’Italia, nel secondo centenario della nascita il Consiglio comunale di Cherasco memore». La lapide, in marmo bianco di Carrara è stata scoperta sabato 21 settembre sulla facciata del municipio.
Così il Comune e l’Associazione nazionale Bersaglieri, grazie all’interessamento del segretario provinciale Gian Carlo Ciberti, hanno voluto ricordare il primo bersagliere d’Italia. Giuseppe Vayra, allora granatiere, fu presentato nel 1836 con la nuova uniforme dall’allora capitano Alessandro Ferrero della Marmora al re Carlo Alberto: nacque in questo modo il Corpo dei Bersaglieri.  Nell’occasione è stata conferita la cittadinanza onoraria alla fanfara dei Bersaglieri Roberto Lavezzeri di Asti.

c.l.

[ngg_images gallery_ids=”179″ display_type=”photocrati-nextgen_basic_slideshow” gallery_width=”600″ gallery_height=”400″]

[ngg_images gallery_ids=”179″ display_type=”photocrati-nextgen_basic_thumbnails”]

Banner Gazzetta d'Alba