Tutti pronti, l’Arca del gusto sta per arrivare

cheese logo 2013

BRA «Un uomo in qualunque luogo si trovi può ben bastare a se stesso. Ma, amico mio, il mio cuore sospira un cibo cristiano. Non avresti per caso un pezzo di formaggio? No? Ah quante notti ho sognato del formaggio (…)!», dice al piccolo Jim il pirata Ben Gunn nel romanzo L’isola del tesoro, di Robert Louis Stevenson, dopo aver vissuto solo per tre anni su un lembo di terra in mezzo all’oceano. Se l’inglese Ben Gunn potesse partecipare quest’anno a Cheese troverebbe ovviamente di che soddisfare i suoi desideri gastronomici e resterebbe piacevolmente sorpreso nel trovare decine di prodotti provenienti proprio dal suo Paese, il Regno Unito, e dalla vicina Irlanda. Questa edizione della rassegna casearia mondiale, in programma a Bra dal 20 al 23 settembre, avrà infatti come protagonisti i formaggi delle isole britanniche e i segreti della loro produzione. Tutti i dettagli su cheese.slowfood.it

Salviamo un formaggio. L’argomento di dibattito e di riflessione della nona edizione di Cheese sarà l’Arca del gusto, ovvero il progetto che sta al centro dell’attività della fondazione Slow Food per la biodiversità onlus, dal quale sono nati i Presìdi Slow Food e altre iniziative come Terra madre, che dal 1996 registra i prodottisimbolo delle tradizioni, della cultura e della storia dei cinque continenti, cibi di qualità che rischiano di scomparire. L’Arca fino a oggi ha accolto 1.200 prodotti in oltre 70 Paesi, ma l’obiettivo è quello di raggiungere un numero sempre più grande. Per questo Cheese lancia la campagna Salva un formaggio!: segnalandone l’esistenza, ognuno può contribuire alla loro salvaguardia. Per i contatti è sufficiente collegarsi al sito Internet della manifestazione.

Venerdì l’inaugurazione ufficiale. Sarà il ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Nunzia De Girolamo, insieme a numerose altre autorità, venerdì 20 alle 16 in piazza Caduti per la libertà, a inaugurare lamanifestazione targata 2013. In questo speciale un’intervista di Gazzetta al ministro De Girolamo.

Laurea honoris causa. Un momento significativo di questa edizione sarà la consegna al regista Ermanno Olmi della laurea honoris causa conferita dall’Università degli studi di scienze gastronomiche. La cerimonia in un certo senso metterà il sigillo conclusivo alla nona edizione, essendo in programma nel pomeriggio di lunedì 23 settembre al teatro Politeama di piazza Carlo Alberto.

Gli spettacoli. Cheese, oltre a una grande offerta di profumi e sapori, propone tanti momenti di riflessione, approfondimento e svago. Si potrà così incontrare il regista Moni Ovadia nell’ambito dei Caffè letterari o assistere alla pubblica chiacchierata tra gli amici Claudio Petrini e Francesco Guccini. Non mancheranno poi proiezioni di documentari, si potranno ascoltare i suoni balcanicomediterranei dei Kachupa folk band oppure ballare sui ritmi del nuovo progetto musicale della compagnia artistica La paranza del Geco. Non mancheranno poi gli appuntamenti dedicati ai bambini e ai ragazzi o quelli della Casa della biodiversità, dove scoprire i prodotti caseari più originali. Per saperne di più sull’argomento basta sfogliare le pagine di questo speciale.

Diego Lanzardo

Sul giornale in edicola uno speciale di 12 pagine.

Banner Gazzetta d'Alba