Aspettando il Palio. E se domani piove?

ALBA «Il palio degli asini si correrà comunque». Così Pier Carlo Verney, vicepresidente della Giostra delle cento torri spazza via qualsiasi dubbio legato al tempo instabile. «Se domani piovesse, e mi auguro di no, gli asini e i loro fantini scenderanno lo stesso in campo per contendersi il drappo. Questo è dovuto principalmente a fattori tecnici: la piazza non può esser occupata due settimane consecutive dal circuito  – presto arriveranno le giostre – e i biglietti non sono rimborsabili. Per il corteo storico invece il discorso è diverso. Decideremo domattina, Giostra e presidenti dei borghi di comune accordo, intorno alle 11.30, se sarà possibile far sfilare i figuranti in costume senza che il tempo danneggi mesi di lavoro. In caso di pioggia la sfilata potrebbe esser rimandata la domenica successiva e subire una lieve variazione di percorso. Ma fino a domani… io proseguo nel fare la danza della pioggia al contrario!».

Cinzia Grande

Verney 4
Pier Carlo Verney, vicepresidente della Giostra delle cento torri.

Banner Gazzetta d'Alba