Emergenza Filippine, il Sermig lancia una raccolta di fondi

TORINO A poche giorni dal tifone che ha colpito le Filippine, in modo particolare l’area di Leyte nella regione Visayas (Visayas dell’Est), il Sermig ha indetto una raccolta di fondi per rispondere alla richiesta di aiuto giunta in modo pressante da mons. John Du, arcivescovo di Palo, Leyte, a soli 2 km dalla città di Tacloban, la più devastata. «Migliaia di persone sono morte e stanno morendo – scrive l’arcivescovo – la gente ha fame, non è rimasto nessun posto sicuro che possa diventare casa, l’impotenza e la disperazione restano sui volti e nelle situazioni delle persone».

Gli aiuti saranno consegnati sul posto tramite i padri Somaschi presenti nelle Filippine. Per chi desidera contribuire le offerte  in denaro possono essere versate su:

Associazione Cooperativa internazionale per lo sviluppo, piazza Borgo Dora 61, 10152 Torino, Banca Prossima, c/c 1481, IBAN IT73 T033 5901 6001 0000 0001 481, causale: emergenza Filippine

Banner Gazzetta d'Alba