Bra avrà la sua mensa per i poveri

ASSISTENZA Arriveranno i fondi Unrra del Ministero dell’interno per realizzare una mensa sociale a Bra. La città della Zizzola si è classificata al quarto posto assoluto nel bando nazionale di interventi di contrasto alla marginalizzazione sociale. Gazzetta aveva dato notizia del progetto braidese nell’ottobre scorso quando la Giunta aveva approvato, su proposta dell’assessore alle politiche sociali Gianni Fogliato, il progetto “Mensa sociale. Interventi di contrasto alla povertà alimentare” . «Dai tavoli di concertazione che coinvolgono enti e associazioni di volontariato impegnati nelle politiche sociali è emerso che per il territorio di Bra la povertà alimentare è uno dei principali fattori di marginalità sociale», spiega il sindaco Bruna Sibille. Il progetto presentato dall’Amministrazione braidese riceverà un cofinanziamento di 22.772 euro, su di un totale dell’intervento di circa 49 mila. La mensa sarà realizzata in locali messi a disposizione dalla parrocchia di San Giovanni Battista, mente la gestione sarà affidata a volontari della Caritas. Spetterà al Comune, invece, provvedere al confezionamento dei pasti. Il “Fondo riserva lire Unrra” del ministero risale agli anni immediatamente successivi alla seconda guerra mondiale, quando la United Nations relief and rehabilitation administration (Amministrazione delle Nazioni Unite per l’assistenza e la riabilitazione) venne costituita dalle Nazioni Unite per l’assistenza economica alle popolazioni danneggiate dalla guerra.

Diego Lanzardo

Banner Gazzetta d'Alba