Gregorio (Lega Nord): «La sanità piemontese un’eccellenza nazionale»

federico-gregorioSANITÀ «Da novembre a oggi la sanità del Piemonte e soprattutto quella della provincia di Cuneo ha ricevuto tre importantissimi riconoscimenti», ha dichiarato il consigliere regionale della Lega Nord Federico Gregorio commentando gli ultimi dati diffusi sulla trasparenza della sanità piemontese (di cui si parla QUI). «L’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali (Agenas)», puntualizza Gregorio, «ha sottolineato come in Piemonte si siano fatti enormi passi avanti nel numero di vite salvate nell’ambito di patologie gravissime, andando al di sopra della media nazionale. Il portale web Dovecomemicuro.it, che valuta oltre 1.200 presidi sanitari di tutta la penisola, segnala diverse strutture ospedaliere sabaude al primo posto nelle graduatorie nazionali per la qualità dei servizi erogati. Infine, l’associazione Libera e il Gruppo Abele hanno recentemente certificato la trasparenza delle Asl elogiando soprattutto la Asl Cn2 “Alba-Bra”. Ecco i fatti che si concretizzano dopo tre anni di governo e dopo una riforma della sanità difficile che sta dando i suoi frutti sul piano della qualità dei servizi, oltre ad aver per la prima volta bloccato e cancellato la tendenza all’indebitamento. Questo alla faccia di chi continua a difendere orticelli, di chi cerca di mettere paura alla gente dicendo che gli ospedali non funzionano, per mettere in cattiva luce la Regione in ossequio a un mero tornaconto politico. A quegli avversari che fanno solo demagogia lasciamo le parole, i buchi di bilancio, i cartelloni che raccontano bugie e l’aria fritta: a noi interessano le persone, la qualità delle cure e gli ospedali efficienti, dove si salvano le vite e ai quali ci si può rivolgere con fiducia. Oggi i fatti ci stanno dando ragione».

Banner Gazzetta d'Alba