Quale destino per le Comunità montane?

ALTA LANGA. L’annullamento delle elezioni regionali da parte del Tar mette a rischio il destino della norma che dovrà decidere le sorti delle Comunità montane. Lo scorso anno il presidente della Comunità montana delle Alpi del Mare Ugo Boccacci aveva presentato un ricorso al Tar per chiedere l’annullamento della legge regionale che aveva decretato la scomparsa dei 22 enti montani piemontesi. Il Tar aveva però rinviato al 29 gennaio l’esame del ricorso per consentire alla Regione di approvare una nuova normativa, ma ora il fatto che la Giunta Cota sia vincolata a compiere solamente atti di ordinaria amministrazione rischia di bloccare l’approvazione della nuova legge e di rimettere il destino delle Comunità montane nelle mani del Tar.

Maggiori dettagli su Gazzetta d’Alba in edicola martedì 24

montagne panorama

 

Banner Gazzetta d'Alba