Alba, Alessandro Leogrande presenta “Il naufragio”

copertina-libro-leograndeALBA La libreria La Torre presenta domenica 22 giugno, alle 10.30, presso la sede di via Vittorio Emanuele, ad Alba, il libro di Alessandro Leogrande “Il naufragio”. Sarà anche presente l’autore, che Gazzetta d’Alba ha incontrato. L’intervista verrà pubblicata sul numero disponibile da martedì 24 giugno. Di seguito proponiamo un estratto.

Alessandro, che cosa racconta il tuo libro?
«Il libro è un reportage narrativo, un’inchiesta giornalistica costruita come un romanzo. La storia raccontata è quella di una piccola motovedetta albanese stracarica di immigrati, la Kater i Rades, che nel 1997 venne speronata da una corvetta della Marina militare italiana, la Sibilla. Morirono 57 persone, in gran parte donne e bambini. Ho voluto raccontare questa storia perché fu uno dei primi grandi naufragi del Mediterraneo negli anni Novanta, successo non per cause naturali ma risultato delle eccessive politiche di respingimento elaborate dalla Fortezza Europa. La mia intenzione era raccontare un Titanic rovesciato, dove dare dignità ai sopravvissuti e alle famiglie delle vittime. Un lavoro che ha richiesto molto tempo».

Banner Gazzetta d'Alba