Studenti in gamba all’istituto Einaudi di Alba

ALBA  Sono state premiate a Torino, il 9 maggio, nell’ambito del Salone del libro le studentesse dell’Istituto Einaudi per la partecipazione a due diversi concorsi.

Alba Einaudi Eleonora Donato Diego Rizzuto

Eleonora Donato della classe II D geometri è la più giovane premiata tra i 23 studenti piemontesi  partecipanti al concorso”Cultura della legalità e dell’uso responsabile del denaro” che ha lo scopo di far riflettere su come le mafie s’inseriscono sul sistema del gioco d’azzardo. Il suo elaborato è stato scelto tra 217 lavori inviati tra i 18 Istituti del Piemonte.

Il concorso è promosso dall’Osservatorio regionale sul fenomeno dell’usura, in collaborazione con la Regione Piemonte, con l’Ufficio scolastico regionale per il Piemonte e l’associazione Libera Terra.

La matematica può essere un antidoto logico per combattere il fenomeno delle ludopatie. È questa la tesi da cui è partito il fisico Diego Rizzuto, per spiegare ai ragazzi, durante l’incontro di premiazione, come sia improbabile vincere al Superenalotto o alle slot machine che si trovano nelle tabaccherie

I 23 studenti hanno partecipato al viaggio studio in Sicilia, visitando alcuni tra i luoghi più significativi della lotta alla mafia e strutture che ospitano progetti per valorizzare il territorio e restituire ai cittadini i beni confiscati alla criminalità.

Alba Einaudi Diventiamo cittadini europei

Per il concorso “Diventiamo cittadini europei” sono state premiate Erica Rapalino della IV A ragionieri, Elena Boschis e Maria Camila Vivaldo della I B ragionieri. Erica parteciperà al viaggio studio a Bruxelles mentre Elena e Maria Camila parteciperanno al viaggio studio a Trieste e Lubiana.Gli studenti sono stati preparati dai docenti del dipartimento di diritto dell’Istituto Einaudi.

Banner Gazzetta d'Alba