Gran fondo Alta Langa, 800 ciclisti tra i noccioleti di Bossolasco

CICLISMO Sul percorso più duro e lungo (120 km con un dislivello di 2.500 metri) dell’ottava edizione della Gran fondo della nocciola Alta Langa, andata in scena domenica 24 agosto tra i noccioleti e i vigneti che circondano Bossolasco, si è imposto il toscano Alfonso Falzarano del team Velo club Maggi 1906, primo in 3h34’23” con un vantaggio di oltre sei minuti sul dominatore delle due precedenti edizioni, il piemontese Andrea Gallo (Pedala sport Canale), e su Matteo Bordignon (Sport Team).

Vittoria in solitaria anche in campo femminile: a tagliare per prima il traguardo è stata Manuela Sonzogni (Isolmant Colpack), che ha concluso la prova in 4h00’23”, precedendo nell’ordine Olga Cappiello (Cinelli Santini) e Barbara Ramorino (Bicistore cycling team) (per la CLASSIFICA COMPLETA clicca QUI).

vincitori-granfondo-alta-langa-ciclismo-agosto2014
I vincitori del percorso lungo sul podio insieme agli organizzatori.

La medio fondo maschile (84 km) è stata vinta da Antonio Camozzi (Isolmant Colpack), primo davanti a Jacopo Padoan (Sport Team) e Leonardo Viglione (Team Ucsa), mentre tra le donne la più brava è stata Erica Magnaldi (Atelier della bici), seguita da Shara Giuliano (Gs Arredamenti Berutti) e Federica Aimeri (Bergamin cycling team (CLASSIFICA COMPLETA).

partenza-gf-alta-langa-ciclismo-agosto2014Nel percorso corto (49 km), in campo maschile, ha primeggiato Fabio Oliveri (Bicistore cycling team), vittorioso davanti a Luca Borgna (Sc Cicli Pepino) e Alex Gazzola (Gc Acli Roracco). Tra le donne vittoria in solitaria di Alice Nattero (Zena Tri Team), affiancata sul podio da Noemi Degioanni e Olga Re (Movimentoevita.com) (CLASSIFICA COMPLETA).

Attratti dalle suggestive salite dedicate a sei dei più grandi campioni del pedale di sempre, i partecipanti alla maratona ciclistica organizzata dall’associazione Fausto Coppi on the road sono stati più di 800. A ricevere l’accoglienza del gruppo guidato da Emma Mana e Davide Lauro, dei rappresentanti dell’ormai ex Comunità montana Alta Langa e dell’Ente turismo di Alba anche atleti di Stati Uniti d’America, Olanda e Francia.

Il pettorale numero 1 è stato riservato all’inviato de La Stampa originario di Govone Domenico Quirico, che ha partecipato per ringraziare quei ciclisti che nel 2013, durante la sua prigionia in Siria, corsero la gran fondo langarola indossando una coccarda gialla per ottenere la sua liberazione.

Banner Gazzetta d'Alba