La Cassa di risparmio di Fossano mette a disposizione 30 milioni per il turismo

Da sinistra: Ferruccio Dardanello, Beppe Ghisolfi

FOSSANO Dal prossimo 12 settembre iniezione di fiducia da 30 milioni di euro contro la crisi e a beneficio di commercio e turismo. A mezzogiorno di venerdì della prossima settimana, infatti, la Sala d’onore della Cassa di risparmio di Fossano, nella sede centrale di via Roma a Palazzo del Comandante, ospiterà la cerimonia della firma della convenzione di rilevanza provinciale con i vertici di Confcommercio e Cts – cooperativa commercio turismo servizi della Granda. L’intesa mette a disposizione un plafond significativo di risorse che verranno erogate a condizioni di vantaggio per le piccole e medie aziende del terziario turistico commerciale appartenenti all’associazione di categoria firmataria e determinate, con l’affiancamento del Confidi, a realizzare progetti finalizzati alla prosecuzione dell’attività imprenditoriale e allo sviluppo della stessa superando le difficoltà connaturate a una congiuntura che rimane impervia e insidiosa. Per la Crf interverranno il presidente Beppe Ghisolfi e il direttore generale Gianfranco Mondino, oltre naturalmente al vertice dell’azionista Fondazione bancaria Antonio Miglio, e per Confcommercio il numero uno Ferruccio Dardanello assieme al direttore Giorgio Ferrua e al presidente Confidi Luca Chiapella.

Da sinistra: Ferruccio Dardanello, Beppe Ghisolfi
Da sinistra: Ferruccio Dardanello, Beppe Ghisolfi

«Siamo lieti di poter finalizzare tali risorse alla crescita di un settore che può apportare un contributo molto significativo alla più generale ripresa economica della provincia, ripresa che passa anche e soprattutto dalla progressiva apertura del territorio in funzione turistica. Le condizioni patrimoniali e una politica sempre improntata a una ragionata e consapevole espansione della massa creditizia ci consentono di mettere a disposizione una liquidità molto importante, e noi non veniamo di certo meno alla nostra missione di banca del territorio», spiega il numero uno della Banca fossanese che è anche vicepresidente nazionale dell’Abi e autore del Manuale di educazione finanziaria.

 

Banner Gazzetta d'Alba