Nasce il “Pd del vino”

VERDUNO Nel territorio collinare proclamato di recente dall’Unesco patrimonio dell’umanità è nato il Circolo “Pd del vino”, con sede a Verduno. Alcuni simpatizzanti e sostenitori del partito guidato da Matteo Renzi hanno deciso di ufficializzare la presenza dei “democratici” nei comuni dei grandi vini piemontesi, dove alle Europee di maggio i consensi per il Pd hanno superato, in molti casi, il 30 per cento.

Marta Giovannini, membro della Direzione nazionale del Pd, e Ginetto Pellerino sono stati tra i promotori del nuovo circolo insieme ad altri iscritti al partito e ad amministratori locali: «Dobbiamo appoggiare  i sostenitori della politica riformatrice e innovatrice del Pd e ascoltare le idee delle persone del territorio sui grandi temi attuali: lavoro e impresa,  scuola, giustizia, riforme istituzionali e molto altro. Inoltre, un partito che alle Europee di maggio ha superato il 40 per cento deve confrontarsi anche sui problemi locali come il nuovo ospedale Alba-Bra, l’autostrada Asti-Cuneo, il futuro del turismo e dell’agricoltura con particolare attenzione al  mondo vinicolo e corilicolo, principali fonti di reddito per queste colline».

Aggiungono i promotori: «La valorizzazione e la tutela di questi territori, proclamati dall’Unesco patrimonio dell’umanità, è di fondamentale importanza per tutto il Piemonte e un grande partito come il Pd, che oggi guida il governo del Paese con Matteo Renzi, deve essere vicino a chi lavora e investe sulle colline del vino. Per questo abbiamo voluto dare al nuovo circolo il nome “Pd del vino–Patrimonio dell’Umanità”, un omaggio a chi in passato è rimasto nei nostri paesi trasformandoli in un patrimonio di tutta la società e un augurio per chi investe nel turismo e nell’agricoltura di qualità».

Tra le prime iniziative che il nuovo circolo “Pd del vino” intende organizzare vi è la partecipazione, il 24-25-26 ottobre, alla “Leopolda” di Firenze, l’incontro-dibattito che Matteo Renzi organizza annualmente per parlare del futuro politico e degli scenari socio-economici del nostro Paese e l’organizzazione nei prossimi mesi di eventi destinati a far conoscere e a spiegare l’intensa attività riformatrice che sta caratterizzando la fase politica di questo periodo.

Chi è interessato a iscriversi e a partecipare alle attività del nuovo circolo può farlo scrivendo a pddelvino@gmail.com oppure telefonando al 339-73.48.896 o al 331-79.08.075.

Banner Gazzetta d'Alba