Miss di casa per l’Enotria: Simona Dogliani, nuova reginetta

Da sinistra: Marta Gramaglia, miss Enotria Simona Dogliani, Matteo Laiolo e Martina Quagliato.
Da sinistra: Marta Gramaglia, miss Enotria Simona Dogliani, Matteo Laiolo e Martina Quagliato.
Da sinistra: Marta Gramaglia, miss Enotria Simona Dogliani, Matteo Laiolo e Martina Quagliato.

ALBA Per la prima volta proposta in una serata autunnale, Miss Enotria non ha deluso le aspettative, confermandosi un appuntamento molto sentito tra i giovani liceali delle scuole albesi. La selezione della reginetta dell’Enologica ha riunito una numerosa cornice di pubblico alla discoteca Caveau club, dove un ricco stuolo di pretendenti ha sfilato dinnanzi alla giuria composta da studenti e insegnanti. Spiega Matteo Laiolo, presidente del comitato Enotria: «L’evento è stato possibile grazie alla collaborazione instaurata tra tutti gli studenti delle seste, ringraziamo anche gli insegnanti per la pazienza e la disponibilità a collaborare».

Il concorso di bellezza ha incoronato vincitrice una braidese semplice nei modi e graziosa, la sedicenne Simona Dogliani studentessa dell’Istituto Umberto I con la passione del canto, a Martina Quagliato 18 anni del liceo linguistico di Nizza Monferrato è andata la fascia di miss sorriso, mentre quella di miss eleganza è stata appannaggio dell’albese Marta Gramaglia, allieva dell’Ipc Cillario Ferrero.

«La kermesse – conclude l’organizzatore della serata Graziano Gabbio – ha rinsaldato quel particolare legame storico-affettivo tra l’istituto e gli ex-studenti, che esalta il prestigio di una consuetudine ultracentenaria ancor oggi molto sentita e vissuta come un momento di svago all’insegna del sano divertimento».

al.bo.

 

Banner Gazzetta d'Alba