La Camera chiede che la torre di controllo di Levaldigi sia a carico di Enav

Levaldigi

«Per la Commissione trasporti della Camera il servizio di torre di controllo dell’aeroporto di Cuneo-Levaldigi deve essere a carico di Enav. Ciò in ragione del ruolo strategico riconosciuto all’aeroporto, inserito nell’elenco di quelli d’interesse nazionale nel nuovo Piano degli scali». A renderlo noto è il viceministro della giustizia Enrico Costa, che in questi mesi ha lavorato sul tema insieme al collega Mino Taricco.

Enrico Costa

Commenta Costa: «Si tratta di un segnale importante, che è frutto di un lavoro di squadra che va al di là delle bandiere di partito. Un impegno finalizzato a garantire un principio di equità e, soprattutto, a evitare una vera e propria contraddizione: che ci siano aeroporti considerati di interesse nazionale che debbano pagare per il servizio torre, a fronte di altri scali di minore impatto strategico per il Paese che sono invece a carico dello Stato»

Banner Gazzetta d'Alba