Ditta del saviglianese evade tre milioni di euro

CUNEO Dal 2010 al 2012 i responsabili di una società saviglianese, a capo di un gruppo di imprese operante nel settore dell’edilizia, ricorrendo ad articolate operazioni tra le società del gruppo avevano “compresso” i ricavi della capofila con conseguente riduzione delle imposte dovute. Lo ha scoperto la Guardia di finanza di Cuneo che, al termine della ricostruzione della documentazione contabile, ha calcolato circa 3 milioni di euro sottratti a tassazione e 300.000 euro di detrazioni non dovute a cui dovranno aggiungersi le sanzioni e gli interessi. Il pur rilevante importo però non assume valenza penale in ragione dell’importante volume d’affari complessivo dell’azienda.

Banner Gazzetta d'Alba