È mancata la professoressa Franca Carbone, ex preside all’Einaudi di Alba

Carbone_Franca_1-04_bALBA. Mercoledì 22 luglio, a 84 anni, è mancata la professoressa Franca Carbone. Dal 1956 al 1992, prima come insegnante e poi come preside all’istituto Einaudi di Alba, aveva formato generazioni di studenti. Donna di brillante intelligenza e imparziale severità aveva dedicato la vita prima all’insegnamento e poi  a difendere i diritti delle persone in difficoltà attraverso il Tribunale del malato. Da alcuni anni, in seguito al progredire di una forma particolarmente grave di Alzheimer, viveva nella casa di riposo L’Annunziata di Sommariva Perno.

Mariella Bottallo, che l’aveva conosciuta prima come sua insegnante e poi come sua preside e negli ultimi anni era stata nominata sua amministratrice di sostegno, la ricorda con immensa stima: «Era una persona di profonda intelligenza, molto piacevole, integerrima. Con lei ho avuto conflitti terribili, gestiti sempre con grande rispetto e posso solo ringraziarla per l’imparziale severità che segnava ogni suo gesto. Verrà ricordata per la sua alta professionalità e la sua dedizione all’attività scolastica. Negli ultimi anni era stata messa alla prova dalla malattia, che aveva affrontato con profonda dignità, suscitando l’affetto e l’ammirazione di tutti quanti avevano contatto con lei».

Non le facevano mancare il loro supporto, nonostante la distanza e le precarie condizioni di salute,  la cognata Pieranna (il fratello Mario, dirigente bancario, era mancato alcuni anni fa a Roma, dove risiedeva) e i nipoti Paolo e Filippo.

Questa sera, giovedì 23 luglio, alle 20.30, nella chiesa di Cristo Re, verrà recitato per lei il Santo Rosario. I funerali verranno celebrati domani, venerdì 24 luglio alle 16, sempre in Cristo Re. La sua salma verrà cremata, nel rispetto delle sue ultime volontà.

v.p.

 

 

Banner Gazzetta d'Alba