Percorsi urbani nel commercio: finanziati i progetti dei Comuni di Bra e Cherasco

TORINO È pubblicata sul Bollettino ufficiale della Regione di giovedì 23 luglio la graduatoria dei progetti riguardanti i Programmi di qualificazione urbana con riferimento ai Percorsi urbani del commercio Riceveranno fino a 500.000 euro undici Enti locali del Piemonte così classificati: Tortona (punteggio: 31,95); Candelo (31); Bra (30,30); Cherasco (30,10); None (29,55); Cuneo (29,50); Costigliole Saluzzo (29,05); Gattinara (28,55); Canelli (28,40); Chiusa Pesio (28,15) e Mondovì (27,90).

VALMAGGIA
L’assessore regionale Alberto Valmaggia

«Questo percorso- spiega l’assessore alla programmazione territoriale, il cuneese Alberto Valmaggia – portato avanti dal comparto alle attività produttive di Giuseppina De Santis, ha l’obiettivo di valorizzare i luoghi naturali del commercio urbano, contribuendone al rilancio e favorendo i negozi di vicinato e, quindi, le micro e le piccole imprese che operano in sede fissa. Nell’ottica anche di garantire al cittadino consumatore servizi di prossimità in un momento di forte presenza della grande distribuzione organizzata».

Sarebbero stati ammessi al contributo, ma non potranno essere finanziati per la mancanza di risorse, altri trentotto Comuni del Piemonte tra cui Canale (riqualificazione di piazza Trento e Trieste); Dogliani (riqualificazione dei giardini di piazza della Stazione, via Canonica ed illuminazione pubblica) e Alba (sistemazione di via Alfieri per 150.000 euro ma il progetto risulta non valutabile in quanto l’importo richiesto  è inferiore al limite minimo indicato dal bando).

Bra otterrà 500.000 euro per la riqualificazione di via Principe di Piemonte e di via Vittorio Emanuele II (progetto complessivo da 1.100.000 euro); Cherasco avrà 287.673,53 euro (su 385.000 euro richiesti) per le pavimentazioni dei portici di via Garibaldi e di corso Vittorio Emanuele II e per la sistemazione stradale di via Mantica.

Banner Gazzetta d'Alba