Uno Stradivari di 300 anni per il Fai

Castello della Manta CN, Foto Giorgio Majno © FAI - Fondo Ambiente ItalianoMANTA. Si aprirà mercoledì 16 settembre, alle 20.30, nel magnifico castello del saluzzese la rassegna Uno Stradivari per il Fai, organizzata dal Fondo per l’ambiente italiano in occasione del 300° anniversario di realizzazione del violino “Ex Bazzini – De Vito”, costruito dal celebre liutaio cremonese Antonio Stradivari nel 1715 – anno d’oro della sua produzione – e considerato tra i migliori al mondo. Protagonisti del Recital per violino e pianoforte saranno il maestro Matteo Fedeli, noto come “l’uomo degli Stradivari” per aver suonato 25 dei violini più preziosi mai realizzati in alcuni dei luoghi più importanti del mondo, e il violino Stradivari “Ex Bazzini – De Vito”, strumento dotato di una straordinaria vitalità sonora e di un timbro pieno e potente, penetrante nelle note basse e cristallino negli acuti.

Il violino rientra nella categoria degli “Stradivari di grande voce”, costruito sul modello “forma G” (grande) in pregiato legno di abete e d’acero, ed è rivestito da una vernice arancione dorato conservatasi allo stato originale. Nell’Ottocento lo Stradivari venne acquistato dal noto compositore e violinista bresciano Antonio Bazzini e nel XX secolo è passato alla brillante musicista Gioconda De Vito, che lo portò sul palco dei principali teatri europei, americani e australiani fino al 1961, data della sua ultima esibizione. Scomparso dalle scene per molto tempo, il violino è stato affidato in esclusiva a Matteo Fedeli per farlo conoscere al grande pubblico.

I posti sono limitati, la prenotazione è obbligatoria contattando il castello:

0175 87822, faimanta@fondoambiente.it

Biglietto d’ingresso: intero 13 €; icritti Fai 8 €

Banner Gazzetta d'Alba