CoderDojo, gli incontri dei Digital Champion arrivano nelle scuole

TECNOLOGIA I Digital Champion (www.digitalchampions.it) del territorio, coordinati da Anna Nervo, “campionessa” di Bra, e Mauro Viano, “campione” di Monticello d’Alba, proseguono con successo nell’organizzazione di appuntamenti del CoderDojo Langhe e Roero. Il CoderDojo è un movimento internazionale che nasce e si diffonde su base volontaria e gratuita. Si propone di insegnare ai bambini il linguaggio della programmazione al computer attraverso Scratch, uno specifico software gratuito, semplice e accessibile a tutti.

digital-champion-alba-bra-novembre2015
I Digital Champion del territorio all’Italian Digital Day di Venaria dello scorso fine settimana, cui ha partecipato il presidente del Consiglio Matteo Renzi. Da sinistra, Mauro Viano, il “campione” albese Dario D’Elia e quello di Guarene Andrea Castello, e Anna Nervo.

La parola è composta da “coder”, cioè chi scrive programmi, e “dojo”, termine giapponese che indica il luogo dove ci si allena per apprendere le arti marziali. Il CoderDojo è dunque una specie di palestra per la programmazione, l’informatica e la robotica: un luogo dove i ragazzi mettono alla prova la loro creatività, la logica e si divertono a inventare animazioni e videogiochi con la guida di volontari esperti, chiamati Mentor. I prossimo appuntamenti del CoderDojo Langhe Roero sono a Bra sabato 28 novembre dalle 14.30 alle 17.30 presso il Centro di aggregazione giovanile di via Brizio e il 5 dicembre a Barolo. I genitori devono accompagnare i bambini e rimanere con loro durante il pomeriggio. Le iscrizioni si effettuano sulla piattaforma “eventbrite”. Il CoderDojo di Langhe e Roero è su Facebook e Twitter e a breve sarà online il sito web.

Adriana Riccomagno

Banner Gazzetta d'Alba