Giornata mondiale del diabete: municipio e fontana di piazza Ferrero illuminate di blu

Giornata mondiale contro il diabete: si può fare il test ad Alba e a Bra

ALBA Nel 2006 l’assemblea generale delle Nazioni unite ha dichiarato il 14 novembre giornata mondiale del diabete: da allora si tengono appuntamenti volti alla sensibilizzazione su una patologia in costante crescita nel mondo occidentale. Anche quest’anno il servizio di diabetologia dell’Asl Cn2 ha partecipato con una giornata di screening, organizzata in collaborazione con la fondazione Banca d’Alba.

diabete

Abbiamo incontrato la direttrice del servizio, Annamaria Nuzzi, per porle alcune domande sulla patologia.
Che cos’è il diabete?
«È un’alterazione metabolica caratterizzata da un “malfunzionamento” dell’insulina che è un ormone normalmente prodotto dal nostro organismo con il ruolo di mantenere la concentrazione di zucchero nel sangue, la glicemia, entro i limiti normali. Quando l’insulina è presente ma non “funziona adeguatamente” oppure è prodotta in quantità insufficiente, la glicemia aumenta e, se supera il valore di 126 mg/dl a digiuno in due occasioni o 200 dopo un pasto, si parla di diabete».
Qual è la frequenza della patologia?
«In Italia la prevalenza del diabete, riferita all’anno 2010 e stimata su tutta la popolazione, è pari al 4,9%. Il dato sale a circa il 13% nella fascia di età fra i 65 e i 74 anni, mentre oltre i 75 anni una persona su 5 ne è affetta (prevalenza del 19,8%). Nella nostra Asl la prevalenza coincide con i dati nazionali perché rappresenta il 5% della popolazione residente, con una comparsa di circa 520 nuovi casi l’anno. I diabetici seguiti dal nostro servizio sono circa 10.000 e comprendono anche i pazienti affetti da diabete mellito tipo 1, una volta chiamato diabete giovanile e le donne affette da diabete gestazionale».

a.r.

Banner Gazzetta d'Alba