Govone residenza sabauda coordinerà i 9 sodalizi del paese

GOVONE A Govone è stata approvata la convenzione per l’utilizzo e la fruizione del castello reale da parte dell’associazione Govone residenza sabauda. Costituito a luglio, il sodalizio ha il compito di gestire tutti gli eventi inerenti il centro storico, il parco e il castello, con l’intesa di collaborare con le associazioni del paese.

Govone castello 1«Govone residenza sabauda è stata costituita con l’ausilio del Comune, ne è il “braccio operativo”, il suo status societario sarà utile per rendere veloci incassi e pagamenti, oltre che per una buona gestione della nostra residenza e la coordinazione delle visite guidate. La clausola è che tutti i soldi incassati siano esclusivamente riutilizzati per il castello», dichiara il sindaco Giampiero Novara. Il giovane presidente Luca Malvicino integra: «La nuova associazione coordinerà le altre nove, che potranno fare proposte. Si potrà accedere a bandi di finanziamento e investire il denaro raccolto dalle visite guidate per apportare migliorie alla residenza. Si vorrebbe, ad esempio, acquistare audio guide e risistemare l’area mostre».

 

Ci si chiede però che ruolo abbiano associazioni storiche come Govone e il castello. La presidente Ornella Ponchione racconta: «Le due associazioni – Govone e il castello e Govone residenza sabauda – si trovano su due piani gerarchici diversi: la seconda coordina tutte le altre, compresa la nostra. Noi continueremo a occuparci delle visite guidate. Faremo capo, per eventuali proposte, alla nuova associazione, costituita per sveltire alcuni passaggi».

f.ge.

Banner Gazzetta d'Alba