La patente per i nonni si prende in fondazione Ferrero

ALBA Dieci incontri con un luminare della psicologia come la professoressa Maria Rita Parsi per riflettere sulle relazioni nonni-figli-nipoti e valorizzarne potenzialità, cambiamenti e consapevolezze. È questa la proposta di Fondazione Ferrero che prenderà il via il 25 novembre e terminerà il 6 maggio, pensata per gli Anziani Ferrero ma aperta e gratuita per tutti i nonni e gli anziani che desiderino parteciparvi. 

Una sorta di “corso di guida sicura tra le emozioni” per destreggiarsi  tra aspettative e trasformazioni psicofisiche delle varie età della vita, scambi relazionali ed esperienze personali. Con un occhio di attenzione al mondo digitale, nel quale i giovani si destreggiano in maniera sciolta e gli anziani, spesso, fanno più fatica.  Per arrivare a conseguire una patente, la Patente per i nonni, che dà il nome al ciclo di conferenze e rappresenta, di esso, anche  l’obiettivo finale di acquisizione di consapevolezza emotiva e relazionale.

«Durante gli incontri», anticipano gli organizzatori, «verranno indagati ed affrontati i vissuti dei nonni e degli anziani nei confronti della loro vita attuale, delle loro aspettative, dei progetti, delle speranze; si rifletterà sul tempo che passa e sulle significative e profonde trasformazioni psicofisiche che questo determina. Si traccerà un creativo identikit psico-fisico della persona anziana, dal quale prendere spunto per poi andare a definire il rapporto degli anziani con la loro storia personale, con le loro famiglie d’origine, con i loro nonni, con i figli e, soprattutto, con i nipoti».

Tra le esperienze reali portate all’attenzione del pubblico, anche quelle degli Anziani Ferrero che frequentano il Nido e periodicamente vi tengono laboratori di cucina o creatività.  Infine, concludono dalla Fondazione Ferrero «verrà anche dato ampio spazio ai diritti dei bambini, per metterli a confronto con i diritti degli adulti, ai giochi da fare insieme, per arrivare alla creazione di un decalogo per fare i nonni, costruito a partire da esperienze dirette».

Il corso si terrà alle 17, in queste date:  mercoledì 25 novembre, mercoledì 9 dicembre, venerdì 8 gennaio, venerdì 12 e venerdì 26 febbraio, venerdì 11 e mercoledì 23 marzo, venerdì 8 e venerdì 22 aprile, per concludersi venerdì 6 maggio.

Per informazioni: 0173-29.52.59 info@fondazioneferrero.it

Banner Gazzetta d'Alba