Michelin, Cirio e Graglia con il vicepresidente del Ppe Tajani incontrano i lavoratori che rischiano il licenziamento

FOSSANO «Domani, venerdì 6 novembre, saremo alle 15 davanti ai cancelli dello stabilimento di Fossano con il vicepresidente del PPE Tajani per parlare con i sindacati e con i lavoratori del futuro dell’azienda cuneese». Ad annunciarlo l’eurodeputato Alberto Cirio e il vicecapogruppo di Forza Italia in Regione Piemonte Franco Graglia. «Ci stiamo muovendo – spiegano i due esponenti azzurri – sia a livello europeo sia nazionale per cercare di fare un’opera di moral suasion sull’azienda. Chiudere uno stabilimento come quello di Fossano, in un momento di seppur timida ripresa economica, ci pare una scelta non appropriata. Ogni istituzione dovrà fare la sua parte per cercare di tutelare i livelli occupazionali. In questo caso si parla di 400 persone che rischiano il posto di lavoro: è come cancellare il Comune di Gambasca o di Viola. Bisogna operare tutti insieme a difesa di questa famiglie. L’incontro davanti ai cancelli è solo un primo appuntamento dei tanti che faremo per la vicenda Michelin nelle prossime settimane nel territorio e presso le istituzioni».

Banner Gazzetta d'Alba