300 mila euro per gli impianti sportivi di Canale

CANALE Ingente contributo per ammodernare l’impianto sportivo
Tempo di bilanci, non solo economici, in questa fine anno canalese. E occasione, per il sindaco Enrico Faccenda, di elencare con soddisfazione le opere concluse (come il rifacimento delle piazze della Vittoria e Martiri), e annunciare quelle imminenti: dai lavori già appaltati su via Cornarea all’installazione del semaforo intelligente, dai marciapiedi di Valpone agli attraversamenti pedonali in diversi punti del paese. Ancora in progetto anche la riqualificazione di via Cecilia Buffetti. I lavori sono stati pianificati con Tecnoedil ed Egea che sistemeranno i tubi di fogne, acquedotto e metano prima del rifacimento del manto stradale.

Il Consiglio comunale ha anche approvato, con l’astensione della minoranza, una variazione al programma triennale 2015-2017 e all’elenco annuale dei lavori. Il Comune ha ottenuto un finanziamento di 150.000 euro (che si va a sommare ai 150.000 euro precedenti), con mutuo agevolato dall’Istituto per il credito sportivo per la ristrutturazione del complesso sportivo comunale Malabaila. Tale somma va impegnata per l’anno 2016 ma era necessario inserirla in questo piano per i nuovi interventi.

CANALE IMPIANTI SPORTIVIIl sindaco Enrico Faccenda ha spiegato che si stava già appaltando la prima parte dei lavori; con la concessione di tale mutuo si realizzerà un progetto integrativo per arrivare a un appalto da 300.000 euro. «Abbiamo avviato trattative con la parrocchia e con il Tennis club perché ci sono spazi in comune su sui andremo a intervenire; i due campi da tennis rimarranno, poi se troveremo lo spazio per un nuovo campo sintetico, provvederemo», ha spiegato Faccenda.
I lavori riguarderanno interventi agli spogliatoi, alle gradinate, alle luci e sulla rete del campo. Il Consiglio ha poi approvato, con astensione della minoranza, una modifica al regolamento per l’autocompostaggio per rendere più fruibile la possibilità di effettuare il compostaggio domestico. «Ci piacerebbe una raccolta differenziata dell’umido, a cui si potrà abbinare comunque il compostaggio», ha detto il capogruppo di minoranza Piera Ternavasio.
Elena Chiavero

Banner Gazzetta d'Alba