Appalto rifiuti, bocciato il ricorso di Aimeri

Raccolta rifiuti e Tarsu

ALBA Inizia a intravedersi la conclusione dell’iter per l’affidamento del servizio di spazzamento e igiene urbana, raccolta e trasporto dei rifiuti a un nuovo gestore, dopo che l’ultimo contratto – stipulato sulla base di 2,6 milioni di euro annui con Aimeri-Stirano – era scaduto a marzo.

Raccolta rifiuti e Tarsu

Il Tribunale amministrativo regionale ha infatti respinto il ricorso presentato dalla seconda azienda classificata, Ambiente 2.0 (società consortile di cui fa parte Aimeri), che contestava la reale attuabilità dell’offerta presentata da Stirano, vincitrice con un ribasso dell’8,5 per cento. Salvo sorprese, il Consorzio albese braidese servizi rifiuti (ente appaltante) siglerà a breve il nuovo accordo (della durata di cinque anni) che dovrebbe garantire al Comune di Alba un risparmio annuo di circa 200 mila euro oltre all’estensione a quasi tutto il centro storico della raccolta dell’organico.

Enrico Fonte

Banner Gazzetta d'Alba