Ferrero, cresce del 5,4% il fatturato. E in arrivo c’è l’amministratore delegato di Bauli

ALBA La Ferrero Spa, azienda italiana del gruppo guidato da Giovanni Ferrero, ha chiuso l’ultimo esercizio con un fatturato di 2.684 milioni di euro, +5,4% rispetto all’anno precedente. Il bilancio, approvato dal Cda, ha un utile netto di 206,1 milioni, con un’incidenza del 7,7% sui ricavi. La «leggera contrazione», si legge nel documento di bilancio, del mercato italiano è bilanciata «dall’ulteriore crescita» delle esportazioni: 900 milioni contro i 780 milioni al 31 agosto 2014. L’organico medio è stato di 6.384 unità, con un incremento di 184 dipendenti. E presto potrebbe esserci una novità ai vertici: Ferrero Italia starebbe infatti pensando di assegnare l’incarico di amministratore delegato della società, da quasi un anno affidato a Frederic Thil che a gennaio 2014 aveva presto il posto di Gino Lugli, all’attuale Ceo di Bauli, Alessandro D’Este. I dettagli dell’indiscrezione raccolta dalla nostra redazione sul numero di Gazzetta d’Alba disponibile in edicola e in formato digitale a partire da martedì 15 dicembre.

ingresso stabilimento ferrero

Banner Gazzetta d'Alba