Suolo pubblico: gli obblighi di pulizia e manutenzione

ALBA La tutela e la valorizzazione del decoro urbano, quale complesso di beni e valori comportamentali nell’ambito della comunità locale, prevede anche obblighi ai titolari di esercizi commerciali.

mozzicone sigaretta

«L’articolo 6 del Regolamento per la tutela del decoro urbano», spiega Massimo Scavino, assessore all’ambiente del Comune di Alba, «obbliga i titolari di esercizi commerciali, a qualunque uso adibiti, prospettanti la via pubblica o ai quali si accede da una via pubblica, anche se sottostanti a portici, di provvedere alla costante pulizia del tratto di marciapiede sul quale l’esercizio si affaccia. Dovranno anche provvedere alla rimozione di eventuali piccoli rifiuti lasciati su soglie o davanzali di vetrine e finestre. I titolari di esercizi commerciali, e in particolare di bar e ristoranti, sono anche obbligati a posizionare, durante l’orario di apertura, un posacenere a uso pubblico nell’area vicina all’ingresso. È vietato effettuare segni, graffiti e in genere scritte abusive su muri, cancelli, infissi esterni, serrande, di fabbricati prospettanti le aree pubbliche. Al responsabile eventualmente individuato saranno addebitate le spese necessarie al ripristino dello stato dei luoghi oltre alla prevista sanzione. In ogni caso, entro 60 giorni dal fatto, la proprietà dovrà provvedere alla cancellazione dei segni e delle scritte».

Banner Gazzetta d'Alba