È tempo di Cantè j’euv

ROERO Suma partì da nostra cà ca i-era ’n prima sèira cantano i bambini della scuola elementare di Monteu (paese che ospiterà la 16ª edizione di Cantè j’euv nel Roero, sabato 19 marzo), guidati dalla maestra Silvia. Il futuro della questua delle uova è in buone mani, quanto lo è il presente della terza manifestazione del Basso Piemonte per numero di partecipanti, presentata nella meravigliosa orangerie del castello di Guarene, nel nevoso pomeriggio di sabato 27 febbraio. A fare gli onori di casa il presidente delle Pro loco per il Roero Beppe Vezza, il sindaco di Guarene Franco Artusio e il suo vice Piero Rivetti con il sindaco di Monteu Roero Michele Sandri, “investito” con la mantellina dell’organizzazione, e la presidente della Pro loco monteacutese Elisa Bordone. Presente un gruppo di cantori che ha introdotto i discorsi dell’europarlamentare Alberto Cirio e di Giuseppe Rossetto, presidente di Casa Serena, l’ente che beneficerà della solidarietà del Cantè j’euv. A completare la festa, la deliziosa torta “Alice” creata dal pasticcere Beppe Sacchero in onore della manifestazione.

m.p.

Ecco le foto più belle della presentazione

 

CANTÈ J’EUV il programma
Continuano gli appuntamenti nei diversi paesi, in attesa della serata finale del 19 marzo a Monteu Roero. Dopo i canti di sabato 27 febbraio a Baldissero e a Pocapaglia, le voci risuoneranno nelle frazioni pocapagliesi anche sabato 5 e 12 marzo. Anche Piobesi festeggerà nelle serate di sabato 5 e 12 marzo, mentre il 5 marzo i cantori convergeranno anche a Castagnito e a Sommariva Perno, all’Acli Vallerossi. A San Giuseppe di Castagnito e a Sommariva (nel centro sportivo) si canterà anche sabato 12 marzo. Cori domenicali a Govone: qui i cantori partiranno per la questua alle 20 del 6 e del 13 marzo.

Il 12 si farà festa a Ceresole, con Canta Ceresole. Ritrovo in piazza Vittorio Emanuele alle 19.45, per la passeggiata canora che si concluderà con la cena nella sede degli Alpini. Anche Canale, con i suoi Canalensis Brando, canterà sabato 12 marzo, insieme a Priocca che durante la stessa serata festeggerà con i suoi Amis dij ausin.
A Priocca, Canté j’euv sarà riproposto in paese anche sabato 19 marzo, perché il gruppo non parteciperà alla finale a Monteu Roero.

a.m.a.

Banner Gazzetta d'Alba