Fiera: bancarelle degli ambulanti distribuite nella città

BRA La Pasqua che si sta avvicinando porta con sé una ricca dote di tradizione, gusto e arte. Nell’ultimo lungo fine-settimana di marzo nella città della Zizzola non mancherà il tributo alla salsiccia di Bra, con la ventesima edizione della rassegna dedicata al prezioso insaccato, che prevede appuntamenti a tavola e la degustazione del celeberrimo panino Mac ’d Bra; poi ci saranno l’ultracentenaria fiera zootecnica e la sedicesima mostra dell’artigianato.

bancarelle mercato
E, ancora, la mostra mercato delle eccellenze gastronomiche, la fattoria degli animali, le visite guidate alla città, l’escursione tra gli orti e le merende sinoire. Ma un elemento caratterizzante di queste giornate è la presenza di bancarelle, di vario genere, che attirano l’attenzione di grandi e piccini. E proprio la disposizione dei banchi degli ambulanti è stata oggetto di una variazione del regolamento per il commercio sulle aree pubbliche, approvata nell’ultimo Consiglio comunale.
In pratica i banchi del commercio ambulante saranno localizzati nelle piazze XX Settembre (a Pasqua), Caduti per la libertà e Carlo Alberto e nelle vie Garibaldi e Cavour (a Pasquetta).
Commenta il sindaco Bruna Sibille: «Le variazioni sono state proposte a seguito dell’esito di una fase sperimentale, che si è svolta negli anni scorsi, arrivando a delineare le presenze di ambulanti durante la giornata della Pasqua in piazza Giolitti e nelle altre parti della città nel giorno del lunedì di Pasquetta. In questo modo cerchiamo di garantire sinergie tra il commercio in sede fissa e quello ambulante, anche considerando la presenza del luna park di piazza Spreitenbach».
Aggiunge l’assessore al commercio Massimo Borrelli: «Anche se la presenza del luna-park ridurrà lievemente gli spazi da adibire a parcheggio, siamo sicuri che questo fatto non costituirà un grosso problema. Le bancarelle saranno invece equamente distribuite in tutta la città; in piazza Giolitti troveranno spazio tutte le eccellenze agroalimentari del nostro ricco territorio».
Valter Manzone

Banner Gazzetta d'Alba