Gioco d’azzardo: si discute dei rischi per i giovani

Bra ribadisce il suo no al gioco d'azzardo

BRA Proseguono sotto la Zizzola gli incontri di “Educazione slow”, spazi di riflessione per affrontare insieme, senza fretta, i temi legati alla genitorialità, all’infanzia, all’adolescenza e pre-adolescenza.

slot machine
Il calendario dedicato all’adolescenza e preadolescenza giovedì 21 aprile propone “Riflessioni sul gioco d’azzardo, giovani e famiglie”. Con Carlo Cefaloni, autore del libro Vite in gioco, e Manuela Ferrero, educatrice referente del progetto, si parlerà di dipendenza dai social network e rischi del gioco on-line, per una maggiore tutela dalla pubblicità sul mondo delle scommesse e, al contempo, conoscere le esperienze positive esistenti sul territorio.
Gli incontri proseguiranno per tutto il mese successivo e si svolgeranno a partire dalle 20.45 al centro polifunzionale Giovanni Arpino, con ingresso libero. Per informazioni telefonare al numero 0172-43.82.34.

Banner Gazzetta d'Alba