Memorial Coppo, premio dell’amicizia rotariana

ALBA  Rotary club Alba sugli scudi, tra presente e glorioso passato; martedì 3 maggio soci e ospiti si sono ritrovati al ristorante Gaiole di Ricca per ricordare Riccardo Coppo. Un rotariano della prima ora, due volte presidente, dieci anni segretario e coordinatore della commissione sviluppo.

rotary premio coppo
Il Consiglio direttivo ha istituito il premio dell’amicizia in sua memoria, un riconoscimento che sarà attribuito annualmente a una persona o associazione particolarmente distintasi nel promuovere aggregazione, empatia e amicizia.
«La prima edizione è appannaggio del club stesso», ha spiegato il presidente Paolo Saredi, nel presentare l’iniziativa. «Questa scelta, contrariamente a quanto si può pensare, non vuole essere un meccanismo auto-referenziale, ma abbiamo voluto individuare quei soci che più di altri si sono distinti come propugnatori di quelle caratteristiche più confacenti alla personalità di Riccardo». La scelta è ricaduta su Francesco Rivella, Piero Diotto, Carlo Rista, Giuseppe Marasso e Franco Allario premiati dalla vedova Paola Coppo Zavattaro, presente insieme alla famiglia.
La premiazione è stata preceduta da un coinvolgente ricordo a cura del socio Renato Montalbano che ha definito Riccardo Coppo «un sapiente uomo di cultura, capace di coltivare amicizie e di divulgare l’ideale rotariano oltre i confini associativi». Nella seconda parte della serata, spazio all’allegria e all’amicizia con un momento coordinato dal presidente della commissione Rotary foundation Remo Gattiglia.
«Riccardo», ha concluso Saredi, «diceva sempre: “Non pretendere la perfezione da un amico, pretendi solo che sia tuo amico”; la sua abilità era quella di trovare in ogni ambito la miglior espressione per promuovere i contatti umani e così lo vogliamo ricordare».
Alessio Bottigliero

Banner Gazzetta d'Alba