Pulizia nello scolmatore del Riddone

ALBA Sono partiti i lavori di pulitura dell’alveo del canale scolmatore del torrente Riddone. Più volte rimandato, a causa del maltempo, l’intervento permetterà di mettere in sicurezza frazione Mussotto, scongiurando il rischio di inondazioni. Nei mesi scorsi, nell’area dello scolmatore, si era infatti formato un ampio tappo di terra e detriti, trasportati a valle dal torrente che scende da Monteu Roero attraversando le colline argillose della sinistra Tanaro.

scolmatore
I mezzi al lavoro nello scolmatore del Riddone.

A caldeggiare un pronto intervento era stato, a fine febbraio, il consigliere comunale di Fratelli d’Italia Emanuele Bolla, ravvisando un rischio allagamento, in caso di insistenti precipitazioni. I lavori sono stati finanziati con fondi propri del Comune e avranno un costo complessivo di 45mila euro per l’asportazione di oltre tremila metri cubi di materiale sedimentato. «Nel giro di pochi giorni sarà completato questo intervento molto atteso dalla popolazione, il primo sui torrenti albesi in una primavera che vedrà l’avvio di altri lavori di manutenzione», spiega l’assessore ai lavori pubblici Alberto Gatto.

«L’ottava variazione al bilancio di previsione 2015, approvata alla fine dello scorso anno, prevede investimenti per 100mila euro per la manutenzione e la messa in sicurezza dei torrenti», aggiunge l’assessore Gatto.

Oltre a quelli in corso di esecuzione sul Riddone, a maggio partiranno gli interventi, da 30mila euro, sul torrente Talloria per il completamento della trinciatura degli arbusti e l’asportazione di materiale dall’alveo e, da 25mila euro, sul rio Misureto. Per quest’ultimo l’Amministrazione comunale ha ritenuto opportuno procedere al rivestimento del fondo dell’alveo con massi di cava, nel tratto compreso tra la zona della chiesa di Santa Margherita e la Vestebene.

Marcello Pasquero

Banner Gazzetta d'Alba