Enoteca del Roero: anche Santo Stefano cederà le sue quote

Enoteca del Roero. Pierpaolo Guelfo eletto all'unanimità

ENOTECA Guelfo: «Non ho, per ora, comunicazioni ufficiali. Vedremo»
Santo Stefano Roero segue a ruota il Comune di Montaldo e lascia l’Enoteca regionale del Roero. Ecco quanto è stato deciso durante l’ultima seduta di consiglio comunale sabato 18 giugno.

Il sindaco Renato Maiolo, in passato, si era più volte schierato a favore del presidente uscente Luciano Bertello. E ora ribadisce: «La nostra Amministrazione aveva già minacciato di uscire dall’Enoteca nel caso Bertello non fosse rimasto a capo dell’ente. Non abbiamo nulla da ridire su Pier Paolo Guelfo, che peraltro non conosciamo, ma l’operato dell’ex presidente è stato grande e ha promosso nel migliore dei modi il territorio roerino. Non possiamo essere d’accordo su questo cambio ai vertici». Ma se il nuovo Statuto dell’Enoteca, approvato in seguito al cambiamento delle leggi sulle società consortili, prevede che, con in caso di uscita, si debbano cedere le proprie quote a un altro ente pubblico, e pagare una penale, Maiolo risponde: «Il Consiglio di Santo Stefano Roero non approvò questo nuovo documento».

Il neo sindaco montaldese Fulvio Coraglia, confermando il sostegno a Bertello, mastica amaro ma accetta: «Già la precedente Amministrazione del nostro paese approvò lo Statuto nuovo. Quindi ne rispetterò il contenuto. Vedremo a quali enti cedere le nostre quote e, se dovremo pagare, lo faremo».
In merito alla decisione dei due Comuni di uscire dalla compagine dei soci dell’Enoteca, l’Amministratore unico Pier Paolo Guelfo ha sostenuto di non aver ricevuto dichiarazioni ufficiali. «Se perverranno comunicazioni in merito, si valuteranno insieme ai revisori dei conti e al commercialista le diverse posizioni e si forniranno le dovute risposte nei modi e nei tempi previsti dalla legge», ha commentato Guelfo.

f.ge. ed e.c.

Il 7 luglio Guelfo incontrerà tutti i produttori vinicoli del Roero

ENOTECA Dopo i Sindaci della Sinistra Tanaro, toccherà ai produttori vitivinicoli incontrare l’Amministratore unico dell’Enoteca regionale del Roero, Pier Paolo Guelfo. L’appuntamento è stato fissato per giovedì 7 luglio, alle 20.45, all’interno dell’ex Confraternita di San Giovanni, a Canale.

«Abbiamo chiesto ai Comuni di inviare all’Enoteca l’elenco di tutte le aziende imbottigliatrici, sia quelle attualmente aderenti all’ente sia le altre, per istituire una banca dati completa», ha detto Guelfo. «L’incontro è, anzitutto, un’occasione di presentazione e di conoscenza delle diverse esigenze; in seguito si avvierà un percorso per far sì che ogni Comune nomini al suo interno un referente per i produttori al fine di creare una Commissione di lavoro più ristretta per essere maggiormente vicini a loro e ai loro bisogni. L’idea è di fare sintesi e di ritrovarsi con una cadenza frequente, ancora da stabilirsi, anche trimestrale. Per ora stiamo continuando a lavorare su bilancio, progettazione futura e sulla scadenza di alcuni bandi», conclude l’Amministratore unico.

e.c.

Banner Gazzetta d'Alba