Arrivano in città i minipunti ecologici per piccoli rifiuti

è morta Marina Garbarino,

IN GIUNTA L’Esecutivo albese ha approvato l’installazione di “minipunti ecologici urbani”, con annessi spazi pubblicitari. L’assessore all’ambiente Massimo Scavino spiega: «Stiamo da tempo valutando la possibilità di posizionare, in alcuni punti strategici della città, strutture di arredo urbano suddivise in scomparti, per il recupero di alcune tipologie di piccoli rifiuti che spesso vengono ancora destinati nei rifiuti indifferenziati».

Di qui l’idea di attivare un bando per operatori privati in grado di fornire impianti in cambio della concessione di adeguati spazi pubblicitari. A manifestare interesse è stata la Ciessepi di Moncalieri. L’attrezzatura permetterà di raccogliere tipologie diverse di piccoli rifiuti: pile, tappi in sughero, tappi in plastica, cartucce di stampanti. L’installazione dei minipunti potrà partire da subito in cinque zone della città: stazione, corso Matteotti, piazza San Paolo, corso Langhe e corso Piave, all’altezza dell’area verde. Sono già state individuate anche altre aree in cui potranno trovare posto i minipunti ecologici: piazza Garibaldi, via Einaudi e piazza Michele Ferrero.

m.p.

 

Banner Gazzetta d'Alba